certificazioni e Iscrizioni

La qualità
è al centro
dei nostri obiettivi.

Certificare il proprio percorso produttivo non è un obbligo, è una scelta che fa la differenza. 

“In qualsiasi caso, il caffè deve essere perfetto all’origine
e poi deve essere tostato perfettamente”

                                                           Sergio Goppion

Nei decenni abbiamo abbracciato discipline, garanzie, che sono simbolo della nostra volontà di lavorare in un certo modo.   Uno stile di lavoro e di vita che abbiamo scelto di seguire fin dall’inizio. Tutto parte dal Gruppo Torrefattori Triveneto, di cui facciamo parte dal 1954. Un modo di fare squadra, scambiare opinioni e suggerimenti con i colleghi, per crescere tutti assieme verso la qualità che il consumatore italiano esige. Angelo Goppion ne sarà Presidente dal 1960 al 1972 e poi anche suo figlio Sergio dal 1990 al 2004. C’è stato l’incontro, più di trent’anni fa, con il mondo dei Fairtrade e i suoi valori, che abbiamo abbracciato volentieri dapprima semplicemente come torrefattori conto terzi, poi creando il nostro Nativo, un caffè buono in tutti i sensi. Ma non ci bastava, e così nel 1996 abbiamo contribuito a dare vita a CSC® un consorzio che ci permette di fare cultura attorno al mondo del caffè e di proporre prodotti di altissima qualità totalmente tracciati dalla piantagione fino alla tazzina. La nostra voglia di migliorarci sempre ci ha portato dal 2016 a certificare FSSC 22000 il nostro processo produttivo, per garantire la sicurezza alimentare nella filiera. Siamo anche membri di SCA, la più importante Associazione mondiale dedicata al caffè di qualità in tutte le sue fasi, del Comitato Italiano Caffè, importante associazione italiana che raggruppa i più importanti Torrefattori italiani. Ma soprattutto siamo fra i fondatori del Consorzio Tutela Caffè Espresso Italiano Tradizionale, di cui Sergio Goppion è vicepresidente, che ha come scopo ultimo quello di veder riconoscere l’Espresso Italiano come Patrimonio Immateriale dell’Umanità Unesco. Un obiettivo ambizioso, ma che siamo convinti di poter raggiungere per vedere riconoscere il genio tutto italiano, anche nel settore del caffè, in tutto il mondo.

Dal 2016 Goppion ha certificato il suo sistema di produzione con FSSC 22000 – Food Safety System Certification Scheme 22000.
È uno schema di certificazione sviluppato dalla Foundation for Food Safety Certification per la certificazione delle organizzazioni produttrici di alimenti e ha l’obiettivo di armonizzare i requisiti di certificazione e i metodi per ottenere sistemi di sicurezza alimentare nella filiera.

CSC® – Caffè Speciali Certificati è un’associazione nata nel 1996 dall’esperienza e dalla passione di un gruppo di torrefattori, con lo scopo di promuovere la cultura del caffè di qualità. Il consorzio mette in atto una serie di procedure – elaborate proprio per ottenere uno standard qualitativo certo e dimostrabile – che coinvolgono tutte le fasi del ciclo produttivo del caffè.

Creato nel 2002, il Marchio FAIRTRADE raggruppa iniziative di commercio equo certificato ed è oggi l’attestazione etica più riconosciuta al mondo. Assicura ai produttori il pagamento di un prezzo equo e stabile, indipendente dalle fluttuazioni di mercato e un margine aggiuntivo (Fairtrade Premium) da investire per lo sviluppo delle comunità.

CCPB opera come organismo di certificazione e controllo dei prodotti agroalimentari e “no food” ottenuti nel settore della produzione biologica e in quella eco-compatibile ed eco-sostenibile.  Per svolgere tutte le sue attività, CCPB, è in possesso di tutti gli accreditamenti e autorizzazioni.  E’ inoltre partner di IFOAM “International Federation of Organic Farming”, di EOCC (European Organic Certifiers Council) e Quavera.

                                                                  ADERIAMO A: 

È la più autorevole Associazione mondiale per la promozione dell’eccellenza nel mondo del caffè. La Specialty Coffee Association rappresenta migliaia di professionisti del caffè, dai produttori ai baristi di tutto il mondo. Costruita su autorevolezza, storicità e conoscenza condivisa, si comporta come una forza unificante nel settore Specialty Coffee. Un patrimonio di conoscenza in una Associazione mondiale di professionisti.

Il Comitato Italiano Caffè è il punto di riferimento e portavoce delle rappresentanze dell’industria di torrefazione e dell’intero comparto, nei rapporti con le Istituzioni nazionali, europee e internazionali, con la Federazione Europea del Caffè e con le diverse componenti sociali. È la continuità al ruolo di portavoce delle varie categorie svolto dal Comitato Italiano Caffè dal 1959 al 2014.

Il Consorzio Tutela Caffè Espresso Italiano Tradizionale, fondato nel 2014, ha per oggetto principale la promozione, la valorizzazione e la tutela del Caffè Espresso Italiano Tradizionale presso gli operatori del settore e presso i consumatori. Dal 2014 è tra i fondatori che hanno dato vita al Consorzio Tutela Caffè Espresso Italiano Tradizionale.

Il Consorzio Tutela Caffè Espresso Italiano Tradizionale, fondato nel 2014, ha per oggetto principale la promozione, la valorizzazione e la tutela del Caffè Espresso Italiano Tradizionale presso gli operatori del settore e presso i consumatori, mediante la richiesta all’UNESCO per ottenere il riconoscimento di Patrimonio Immateriale dell’Umanità.